Calciatori sotto tiro

Calciatori sotto tiro

Uno degli aspetti sui quali in Italia, sinora, non si è svolta alcuna indagine approfondita, è rappresentato dalla quantità e dalla tipologia di intimidazioni, offese e minacce che hanno per oggetto i giocatori di calcio, tanto a livello professionistico quanto dilettantistico. Essere “Calciatori sotto Tiro”, significa essere minacciati, vittime di gesti di razzismo, di violenza, non solo per il colore della pelle o per la provenienza, ma per qualsiasi altro tipo di episodio, come ad esempio il passaggio ad altra squadra, la perdita di una partita ritenuta particolarmente importante, il rendimento sul campo al di sotto delle aspettative.

L’Osservatorio "Calciatori Sotto Tiro" si propone, sensibilizzando in primis giovani e studenti, di segnalare, in un arco temporale definito tutti gli eventi di “razzismo” (inteso nel senso più ampio), riportando in modo esatto la provenienza del calciatore che subisce minacce e gesti di violenza, la tipologia della minaccia, il soggetto che la compie, il luogo dove avviene il fatto e l’area geografica.
Alla fine del “periodo di osservazione”, l'osservatorio si occuperà di redigere e presentare un rapporto annuale, contenente dati, analisi, focus su casi particolari, illustrazione di esperienze positive e progetti e proposte.
I risultati della ricerca saranno poi inseriti in un contesto di analisi a livello europeo.

Scarica il primo rapporto "Calciatori sotto tiro" [2013-2014] cliccando sull'icona sottostante

Scarica il secondo rapporto "Calciatori sotto tiro" [2014-2015] cliccando sull'icona sottostante

Scarica il terzo rapporto "Calciatori sotto tiro" [2014-2015] cliccando sull'icona sottostante