Situazione calciatori Arezzo

Sospeso lo stato di agitazione

L’AIC e i calciatori professionisti tesserati nella stagione 2017/2018 per il U.S. Arezzo s.r.l., richiamando quanto già esposto nel comunicato del 20 dicembre 2017 e preso atto del pagamento nei termini concessi del solo mese di settembre 2017, con la presente comunicano formalmente la sospensione dello stato di agitazione e del preavviso di sciopero per il giorno di sabato 30 dicembre 2017.

L’AIC e i calciatori non sono soddisfatti dell’attuale situazione e del pagamento parziale delle retribuzioni: tuttavia, la società pare impegnata a risolvere l’attuale stato di incertezza e ottemperare ai pagamenti in tempi brevi.

I calciatori hanno da sempre fatto prevalere il senso di responsabilità e rispetto verso la città e la tifoseria ed é stata unicamente una loro scelta continuare ad allenarsi e a giocare in una simile situazione; pertanto ritengono di sospendere temporaneamente, in uno con l’AIC, lo stato di agitazione, in attesa che la società adempia integralmente alle proprie obbligazioni.

Nel caso in cui alla ripresa del campionato, dopo la pausa invernale, la società risulti ancora morosa della mensilità di ottobre 2017, i calciatori saranno costretti a esercitare il diritto allo sciopero a tutela della loro dignità di calciatori e lavoratori.