Futsal: nascono Europeo femminile e Under 19

Novità dal Comitato Esecutivo UEFA

Il Comitato esecutivo UEFA, riunito a Helsinki in vista del 41° Congresso Ordinario UEFA, ha assunto una serie di innovative decisioni in merito al futsal.
Nel dettaglio:
L’Europeo (UEFA Futsal EURO) si giocherà ogni quattro anni con sedici nazionali ai nastri di partenza (invece di ogni due anni con 12 squadre partecipanti) a partire dal 2022. Questo consentirà di avere una competizione meglio strutturata (ad esempio le qualificazioni si svolgeranno nell’arco di due stagioni agonistiche) e di evitare ogni quattro anni la concomitanza con il Mondiale (FIFA Futsal World Cup). UEFA Futsal EURO 2020-22 inizierà con la stagione 2020-21 e nel 2020 non è prevista alcuna fase finale.
Un Europeo femminile (UEFA Women’s Futsal EURO) si giocherà ogni due anni con quattro nazionali, a partire dal 2019, visto il numero ancora limitato di federazioni europee che hanno attivato una squadra femminile.
Un Europeo Under 19 (UEFA Under-19 Futsal EURO) sarà giocato ogni due anni, con otto nazionali partecipanti, a partire dal 2019.
Il formato della UEFA Futsal Cup sarà modificato – a partire dal 2017/18 – per consentire alle tre federazioni in testa al Ranking UEFA come coefficiente nazionale di avere due rappresentanti nella competizione (la detentrice si qualifica inoltre di diritto). La UEFA Futsal Cup si chiamerà UEFA Futsal Champions League a partire dalla stagione 2018/19.

Novità anche per ciò che riguarda i Giochi Olimpici Giovanili del 2018, quando per la prima volta nella storia delle Olimpiadi verranno introdotte competizioni di futsal.
Per il torneo femminile, le prime otto nazioni nel ranking maschile saranno invitate al torneo di qualificazione, organizzato in due quadrangolari: le prime classificate dei due gironi voleranno in Argentina.
Per il torneo maschile, le prime sedici nazioni nel ranking saranno invitate al torneo di qualificazione, organizzato in quattro quadrangolari: le prime classificate saranno ordinate sempre in base al ranking UEFA e le prime due – non qualificate per l’evento femminile – voleranno in Argentina.