#4chiacchierecon

Sergio Floccari

Cosa ti aspettavi all’inizio della tua avventura alla SPAL?

"Prima di arrivare alla SPAL mi sono informato, ho valutato bene diverse situazioni. Ho parlato con dei ragazzi che giocano nella squadra, con i dirigenti e ho percepito che era l’ambiente giusto dove lavorare  in modo sereno. Ho trovato una società e una squadra con idee chiare, obiettivi importanti e quello che mi aspettavo l’ho trovato". 

 

La vostra cavalcata sta entusiasmando gli appassionati di tutta Italia. La SPAL ha conquistato tutti. Anche te?

"Chiaro. Se ho fatto questa scelta è perché mi ha conquistato ancora prima di arrivare qui. Il campionato si sta rivelando importante, sta coinvolgendo molte persone. La squadra vive in simbiosi con l’ambiente e questo aiuta molto. Dobbiamo quindi cavalcare questo entusiasmo che sta contagiando e stupendo tutti, compresi noi calciatori".

 

Quali sono i segreti di questo rendimento al di sopra di ogni aspettativa?

"Qui c’è un gruppo di ragazzi che lavora insieme da tanto tempo, si conoscono bene tutti.  Il grande affiatamento all’interno del gruppo e con l’ambiente che lo circonda sono gli ingredienti che hanno portato ad ottenere, sino a qui, ottimi risultati".

 

Quali sono le tue passioni oltre al calcio?

"Di passioni ne ho diverse ma in questo momento la mia più grande passione è quella di fare il papà. Ho due bimbi e appena esco dal campo cerco di trascorrere più che posso del tempo con loro".